Integrazione ospedale – territorio

Eugenio Sabato1, Carlo Giacomo Leo2, Saverio Sabina2,
1Direttore UOC Servizio Pneumologico Sovradistrettuale – ASL Brindisi
2Istituto di Fisiologia Clinica – Consiglio Nazionale delle Ricerche


Fino alla metà del secolo scorso il problema sanitario di maggiore rilievo era rappresentato dalla cura delle acuzie. Successivamente le patologie croniche (malattie cardiache, ictus, cancro, malattie respiratorie e il diabete) si presentarono, in tutta la loro gravità e complessità, sul panorama sanitario divenendo la maggior causa di disabilitàno, la ragione principale delle visite dei medici e rappresentando il 70% di tutte le spese sanitarie.

Le patologie croniche a differenza delle acute che sono caratterizzate da esordio inatteso ed improvviso, durata limitata e possibilità di ripristinare lo stato di salute iniziale, presentano un lento manifestarsi, un progressivo ed inesorabile peggioramento e un grado notevole di complessità nel trattamento e soprattutto nella gestione nel tempo. Tra le patologie croniche, quelle respiratorie ostruttive occupano un posto di primaria importanza ed infatti l’OMS stima che nel 2030 la BPCO raggiungerà il quarto posto come causa di decesso.


Continua a leggere in Pdf

Torna all’indice

©2021 TendenzeNuove.it - Passoni Editore srl

Log in with your credentials

Forgot your details?

Vai alla barra degli strumenti